Categorie
Diario Presentazioni

Zazie nel metrò e Louise Michel

dalla pagina Facebook di LA PANCHO VILLA

Scrive “Il canto dei prigionieri” Louise Michel, rivoluzionaria anarchica francese che riacquisisce voce e attualità attraverso le traduzioni e la curatela della poeta, attivista esistenziale, Anna Maria Farabbi la quale, nella prefazione della monografia “Louise Michel” pubblicata da Al3vie dell’editora Raffaella Polverini, dichiara: “Louise Michel mi respira a fianco per la sua generosa irruenza in grado di sbaragliare non solo le radici del potere, ma anche le dinamiche culturali dei suoi compagni di viaggio, spesso affetti dalle stesse carie di cui accusavano il potere”.Sono parole forti e struggenti di cui si discuterà con passione e approfondimento sabato 26 giugno alle 18:30 da Zazie nel metrò-Baretto de quartiere, in via E. Giovenale 16, nel cuore del Pigneto a Roma.“Louise Michel denuncia i cannibalismi della società, intuisce nuovi approcci sociali e formativi per vitalizzare, includere, integrare” scrive Farabbi per delineare l’anima anarchica ed empatica di una donna che non si può dimenticare.Nello spazio raccolto e accogliente di Zazie si parlerà con Anna Maria Farabbi di come sia sempre possibile e legittimo pensare e sostenere che un profondo cambiamento sociale parta dalla rivoluzione quotidiana del singolo, dall’apice del dolore e dalla comprensione delle più sofferte sperequazioni sociali che raccontano, con precisione millimetrica, l’eziologia di ogni male esistenziale da leggere, interpretare e curare necessariamente nella sua radice plurale. Questo insegna Michel, anche attraverso la poesia.

https://www.facebook.com/LaPachoVilla/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.